“Storie della Buonanotte per Bambine Ribelli” Perchè ci piace così tanto?

storie della buona notte

Perché parlare ancora del libro Storie della Buonanotte per Bambine Ribelli? Perché è davvero un libro fantastico e molto attuale! L’avete già letto? Siete curiosi?

Le scrittrici sono due donne italiane, Francesca Cavallo ed Elena Favilli, che vogliono raccontare la vita di 100 donne che hanno cambiato il corso del mondo, per insegnare ai bambine e bambini a combattere gli stereotipi di genere. Le storie di ogni donna sono accompagnate dai ritratti disegnati da 60 illustratrici di tutto il mondo! …e sono bellissime…

Non sono mancate anche delle critiche a questo libro, sia per qualche personaggio scelto, un po’ controverso,  sia per il modo come le storie sono raccontate, ma a noi piace tantissimo…

La mia bambina sta imparando che nella vita potrà essere quello che sceglierà, e che è molto meglio specchiarsi in queste donne straordinarie che non alle solite principesseche sia chiaro, io non ho niente contro le principesse, anzi le adoro e non le vedo così sottomesse come si parla in giro nei giorni d’oggi. In ognuna vedo la loro forza dentro la loro storia, ma sono solo frutto dell’immaginazione e secondo me le storie di donne vere hanno tutto un’altro impatto nell’ immedesimarsi…”…se questa donna è riuscita a fare questa cosa allora posso trovare la forza in me stessa e farcela anch’io”! Semplice, no?! Vale come promemoria anche, e soprattutto, a noi mamme!

Non abbiamo ancora letto tutto il libro, perché, caspita, sono 100 storie! Poi nel frattempo ci sono arrivati anche altri libri, siamo state in biblioteca, e quindi ogni sera con papà sceglie quello che ha voglia di farsi raccontare prima della nanna…e non sempre ha voglia di realtà…e anche questo penso sia giusto!

Finora la mia storia preferita è quella di Cora Coralina, poetessa e pasticcera brasiliana che ha sempre saputo di essere una scrittrice ma che ha visto il suo sogno diventare realtà all’età di 65 anni, quando ha pubblicato il suo primo libro. “I giornalisti arrivavano da tutto il Paese per intervistarla mentre preparava i suoi dolci. Ma quando loro se ne andavano, Cora tornava alla sua scrivania e si rimetteva a scrivere, circondata da un profumo delizioso di torte, biscotti e crostate.”

Ecco il loro video promozionale: video.huffingtonpost.it/culture/storie-della-buonanotte-per-bambine-ribelli

Buona lettura a tutti!!!


Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *